Posts Tagged: licopene

Prevenzione e Cura della Prostata Ingrossata

Ci sono pochi problemi di cui l’uomo ha solitamente vergogna ad esporre alla sua partner o ai suoi amici. Uno di questi riguarda solitamente la sfera sessuale e in particolare, con l’eta è la prostata ingrossata.

La prostata è una ghiandola molto importante nel sistema riproduttivo maschile. Questo organo, che è presente lungo la parete frontale del bacino, ha come funzione principale di secernere un liquido che preserva e nutre lo sperma.

Il problema è che, a causa della sua posizione nella uretra (il condotto che trasporta l’urina dalla vescica al pene), un ingrossamento della prostata può portare a disturbi urinari che spesso si verificano comunemente negli uomini oltre 50 anni. Ci sono sintomi che potrebbero mettere in guardia di un disturbo della prostata possibile, essendo questi alcuni dei più comuni:prostata ingrossata

  • Difficoltà a urinare, urinare poco o interrotto flusso.
  • minzione frequente, soprattutto di notte.
  • Forte e persistente dolore nella parte bassa della schiena, gambe, fianchi e piedi.
  • eiaculazione dolorosa.
  • Dolore nella parte posteriore dello scroto.
  • etc…

Quali sono le cause di un ingrossamento della prostata?

iperplasia prostatica benigna (BPH)
BPH è un (non cancerosa) allargamento benigno della prostata, che è comune negli uomini anziani. Generalmente si crede che sia causata da anni di esposizione agli ormoni maschili come il testosterone. BPH è così comune causa infiammazione della prostata che si riferisce spesso semplicemente come “ingrossamento della prostata.”

Il cancro alla prostata
Il cancro della prostata può anche portare ad un ingrossamento della prostata. BPH è una causa molto più comune di ingrossamento della prostata, ma perché i sintomi del cancro della prostata e BPH possono essere identici, non v’è alcun modo per determinare con certezza che causa sintomi di cui sopra. Questa malattia può spesso essere diagnosticata presto e curata con successo. In genere il trattamento del cancro della prostata è un miglioramento significativo per il suo paziente e dei loro sintomi, dal momento che la prostata viene rimosso o ridotto.

Prostatite
La prostatite è il risultato di un’infiammazione o infezione della prostata. Un ingrossamento della prostata, gonfia spesso temporaneamente e può causare un blocco nel flusso di urina. Poiché prostatite è causa di un’infezione, può essere trattata con antibiotici e scompaiono in tempi relativamente brevi. Come la prostatite migliora, la dimensione della prostata diminuisce.

Rimedi naturali per la prostata ingrossata.

Mentre l’opzione migliore è sicuramente visitare il medico, ecco alcuni rimedi naturali che possono aiutare ad alleviare questa condizione:

Zenzero
Lo zenzero ha un alto contenuto di potassio e manganese, ed è una buona fonte di fosforo, magnesio, calcio, beta-carotene, ferro, zinco e vitamine A, C, E e B complesso vitaminico A, C ed E e beta-carotene sono potenti antiossidanti in grado di proteggere la prostata dai radicali liberi dannosi, che sono associati con l’invecchiamento accelerato e lo sviluppo del tessuto canceroso. Inoltre la vitamina C e zinco stimolano il sistema immunitario, che protegge la prostata di infezioni batteriche e infiammazione.

Semi di zucca
Questi piccoli semi hanno molti benefici per la salute, comprese quelle che aiutano le persone con ingrossamento della prostata. Essendo ricchi di acidi grassi insaturi (un componente che è essenziale per il corretto funzionamento della ghiandola prostatica), questi semi sono inoltre ideali per alleviare i problemi comuni relativi alla prostata come la sensazione di bruciore durante la minzione.

Per utilizzare questo seme in modo efficace, è meglio utilizzarlo nella sua forma in polvere. Un buon modo per utilizzare regolarmente questo seme è mescolato con cereali integrali. Un altro buon modo per utilizzare questa polvere è spruzzato su insalate o misti con miele a stomaco vuoto. Possiamo anche essere diluito in un bicchiere di latte di mandorla.

Peperoni
La vitamina C è un antiossidante che può svolgere un ruolo nella lotta contro la BPH. Tuttavia, non tutti vitamina C sono uguali in quanto, secondo la Mayo Clinic, vitamina C ottenuta soltanto dalle verdure riduce il rischio di allargamento della prostata e peperoni verdi contengono più vitamina C rispetto a qualsiasi altro vegetale. Una tazza di peperoni crudi contiene più di due volte la quantità raccomandata consumati quotidianamente di questa vitamina.

Pomodori
I pomodori sono ricchi di licopene, un carotenoide luminoso dà pomodori il loro colore rosso. Il licopene può ridurre il rischio di sviluppare il cancro alla prostata e può anche aiutare gli uomini con BPH, secondo il National Cancer Institute. Il licopene aiuta anche abbassare il livello ematico di antigene, una proteina correlata alla infiammazione della prostata e BPH.

Pomodori e derivati ​​del pomodoro (come la salsa di pomodoro e succo di pomodoro) sono la migliore fonte di licopene. È inoltre possibile ottenere questo carotenoide da anguria, albicocche, pompelmo rosa, e papaia.

Avocado
Gli avocado sono ricche di beta-sitosterolo, un sitosterolo vegetale che può aiutare a ridurre i sintomi associati con BPH. Gli uomini che assumono integratori di beta-sitosterolo hanno una migliore flusso urinario e meno volume urinario residuo. Il beta-sitosterolo può anche contribuire a rafforzare il sistema immunitario, che può anche ridurre l’infiammazione e il dolore.

Succhi di verdura
Sappiamo tutti che le verdure fanno bene alla salute, ma succhi di verdura sono ancora meglio per le persone con disturbi della prostata. Verdure, carote e spinaci prendono il primo posto come cibi a effetto curativo sulla ghiandola prostatica. Essi non sono solo pieni di minerali come zinco, ma hanno anche vitamine come la vitamina E e vitamina A (vitamine che aiutano la cura della prostata e farlo funzionare in modo ottimale) che possono aiutare a ridurre l’infiammazione nella ghiandola.

css.php